https://www.instagram.com/lullabymoments/
 

Consigli su un fotografo BRAVO, ma ONESTO?

Cercasi fotografo BRAVO, ma ONESTO.


Ecco la frase che troneggia maggiormente nei gruppi di mamme di ogni città, ora come non mai.

Di frasi antipatiche se ho sentite tante, da quando ho iniziato la mia carriera di fotografa di famiglia, ma nella top ten delle frasi antipatiche e più ricorrenti, sicuramente al primo posto metterei questa:

“Cercasi Fotografo di Famiglia con prezzi onesti”. Anzi no scusa…

“Cercasi Fotografo di Famiglia BRAVO ma con prezzi onesti”.

E a seguire, le risposte delle mamme, che menzionano per lo più fotografi amatoriali " mia cognata ci è andata l'anno scorso e le foto erano ANCHE belle!", fotografi che NON sono SPECIALIZZATI in foto di famiglia (e in questo anno, causa COVID, ne sono usciti come funghi di fotografi che facevano altro e da un giorno all'altro sono diventati magicamente " fotografi di famiglia"), ecc.


Io personalmente mi sento sempre personalmente urtata ed offesa da questo genere di richieste, perché il fatto che si specifichi per benino che lo si vuole ONESTO sottintende che la maggior parte di noi invece si sia persone DISONESTE. E questo non lo accetto.


(Questo infatti è il motivo principale per il quale non mi troverete nei gruppi di "MAMME DI ...ecc", dato che mi sono tolta da ognuno di questi).


Ora, parliamoci chiaro, i fotografi disonesti esistono eccome - come in tutte le categorie - ma il compenso che queste persone richiedono non ha la minima influenza sul motivo per il quale sono considerati tali.

Leggasi: se sei un fotografo costoso non sei necessariamente un fotografo disonesto.

Anzi, è l’esatto contrario.


Un fotografo che può permettersi di avere richieste economiche medio/alte di solito è un professionista affermato, con anni di esercizio e centinaia, se non migliaia, di clienti soddisfatti.  Una professionista con una storia alle spalle, con un percorso formativo di livello e un’esperienza che concorre (questa volta sì) al calcolo del giusto prezzo per i suoi servizi.

Non proprio il curriculum del malfattore, non trovi?

Il prezzo, caro lettore, è testimonianza e garanzia di affidabilità. E’ un sigillo di qualità che non si dovrebbe ignorare.


Ma come nasce il concetto di DISONESTA’ nella mente del mancato cliente?

Per avere la risposta corretta bisognerebbe chiederlo a lui, ma sono abbastanza certa che il fatto di non potersi permettere di spendere la cifra richiesta dal fotografo simil-disonesto, renda l’accettazione della realtà dura da digerire.(Ti piace come ho condito bene le parole per dire “la volpe non arriva all’uva?”). Beh, è così se ci pensi. Quando non ci si può permettere di spendere una certa cifra si tende ad addossare agli altri le colpe di questa mancanza di possibilità. E’ difficile pensare potrei fare qualcosa di meglio nella mia vita per permettermi certe cose”. Piuttosto è più facile dire “potrei permettermi queste cose se solo GLI ALTRI non fossero così disonesti”.

Sia chiaro, il mercato è stratificato ed è bene che esistano beni, prodotti e servizi per tutte le tasche, io stessa mi muovo con una Xsara Picasso vecchio modello, presa usata 5 anni fa, e non mi posso permettere una Ferrari, ma non mi sognerei mai di dire che a Maranello sono tutta gente da galera. E ci sono una marea di altre cose che vorrei ma che semplicemente non posso permettermi.

Un altro fattore chiave di questa disonestà attribuita deriva dal fatto che molte persone non conoscono nel dettaglio cosa significhi esercitare la professione di fotografo. Non parlo dell’elenco di spese, tasse ecc. Sono tante, ma ogni lavoro ha i suoi difetti. Sto parlando del grado e del livello di cura e attenzione che entrano in gioco nell’espletamento di un servizio fotografico fatto a regola d’arte. Soprattutto se parliamo di bambini.


Questo poi è quel MAGICO periodo dell'anno dove ogni possessore di macchina fotografica (e bada, non ho volutamente usato il termine " fotografo") , pensa che sia sufficiente buttare per terra due palline di Natale e far indossare al malcapitato qualcosa di rosso, per gridare subito al " disponibili le foto Natalizie . Prenotazioni aperte!".

Ovviamente il suo set non comporta pressoché alcun investimento, poca o nessuna cura nei dettagli, nessuna programmazione, e quindi il prezzo può essere decisamente "abbordabile" da chiunque.



Si torna un po’ alla differenza tra “caro” e “costoso


Due parole con significati profondamente diversi che occorrerebbe imparare ad usare al meglio. Una cosa “cara” sottintende che non valga il prezzo richiesto, una cosa “costosa” al contrario diventa subito preziosa, prestigiosa. Ecco, per i fotografi (come per tutti i professionisti) è la stessa cosa. 

Spesso non siamo disonesti, siamo semplicemente troppo bravi per essere alla portata di tutti. Abbiamo investito troppo. Abbiamo sudato troppo. Abbiamo speso troppo. Abbiamo rischiato troppo. Abbiamo studiato troppo. Abbiamo sognato troppo in grande per poter essere tutto per tutti.



Ps. Se vuoi avere informazioni sui miei servizi, è sufficiente che compili il modulo contatto, in modo da avere le prime informazioni " filtro": ma non contattarmi per chiedermi il prezzo per telefono, perché NON fornisco prezzi via mail o via telefono O VIA MESSAGGIO.(se non in caso di promozioni o pacchetti prefissati, come quelli che ci sono al momento per le MINI SESSIONI di NATALE)

Proprio per quanto detto e spiegato poco sopra, per il tempo e l'investimento profusi nel mio lavoro, buttarti lì un prezzo senza minimamente giustificartelo spiegandoti prima il mio lavoro, per me, non avrebbe alcun senso.

Vorrebbe dire costringerti solo a chiedere 100 preventivi e valutare il più basso, senza sapere cosa c'è dietro.

I prezzi li fornisco in STUDIO, previo appuntamento, dopo averti spiegato esattamente il perché un certo servizio ha quel costo.





50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti