https://www.instagram.com/lullabymoments/
 

Oggi è il D-DAY!






So che ho parlato fino allo sfinimento di questi argomenti, ma lascia che io, ancora per oggi, possa farti promemoria di un paio di concetti fondamentali nel mio campo.


Il settore della fotografia per neonati in Italia non è regolamentato in alcun modo, non lo è per il fotografo quanto non lo è per le famiglie che gli affidano i propri piccoli di pochi giorni. In questo momento chiunque può acquistare una macchina fotografica, trovare un neonato e tentare di eseguire un servizio fotografico. Cosa che fino a quando si limita a mettere un bambino sul divano e scattare due fotografie non rappresenta alcun rischio, nel momento però in cui si tenta di eseguire pose complesse o comunque di cercare di "volere di più" nasconde insidie troppo spesso sottovalutate.

I neonati non sono di gomma.


Sono esseri viventi piccoli e delicati, del cui mondo gli operatori di solito conoscono poco, o comunque non abbastanza da operare in un clima di totale sicurezza. Da quando ho iniziato a praticare questa specializzazione sono venuto a conoscenza di moltissime situazioni potenzialmente pericolose che sono di pratica comune o comunque etichettate come "non rischiose".

Quando invece lo sono.

E questo rappresenta un problema, per il settore della fotografia per neonati, ma soprattutto per te, caro genitore.


Per questo , come già ti avevo parlato nel mio precedente articolo, ho deciso di intraprendere il percorso di certificazione della Newborn Academy.

E ieri finalmente ho ottenuto questo importante traguardo: ieri è stato dunque il mio D-DAY!

E sono così diventata fotografa newborn certificata.

Ma voglio spiegarti meglio cosa ho fatto: il percorso formativo, oltre alle competenze fotografiche e gestionali, mi ha permesso di frequentare un corso specifico interamente dedicato alla sicurezza del tuo bambino.

Tenuto dalla dott.ssa Patrizia Fusco, primario del reparto di pediatria dell’ospedale Montis Regalis di Mondovì (CN), offre al fotografo che opera tutte le competenze necessarie affinché svolga il proprio lavoro in modo sicuro e privo di rischi. Ho deciso di fare questo importante passo per aumentare a dismisura il livello di sicurezza dei piccoli modelli che fotografiamo nel mio studio.

Ritengo sia importante offrire al cliente standard di sicurezza adeguati e la garanzia che chi si occuperà del suo bambino lo farà in modo competente e responsabile. Nel corso vengono trattati argomenti come:

  • L’Apparato respiratorio neonatale.

  • Il sistema digestivo nel neonato.

  • La regolazione della temperatura corporea (importantissima in uno studio fotografico)

  • I riflessi del neonato

  • Come gestire il cordone ombelicale


...e molti altri in ben 4 differenti moduli, per un totale di 6 ore, che, aggiunte al precedente corso di 8 ore tenuto dal dott. Francesco Morandi, pediatra neonatologo e insegnante RCP (rianimazione cardiopolmonare) del San Raffaele di Milano, fanno di me, al momento, la prima (e al momento l'unica) fotografa CERTIFICATA in materia di sicurezza dei neonati in tutta la Lombardia .

Caro genitore, credo che una certificazione sulla sicurezza dei neonati sia il requisito minimo necessario che una famiglia dovrebbe pretendere quando affida il proprio bambino alle braccia di un fotografo, e io sono felice di avere la possibilità di esibire con orgoglio questo importante traguardo.


Credimi, questo articolo non è stato scritto per "tirarmela", ma per renderti partecipe della grande soddisfazione che provo in questo momento e che di cui magari anche tu, che sei magari stato già mio cliente, potrai vantarti per aver fatto una scelta davvero responsabile!


Se non sei ancora mio cliente, e stai cercando un fotografo per il tuo bambino che dovrà nascere, puoi scoprire qualcosa in più di me qui oppure compilare il modulo di contatto per avere più informazioni sui miei servizi!

Grazie per avermi letto fin qui e a presto!




58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti